Candidata a sua insaputa nella lista Napoli Vale, vicenda gravissima. Occorre fare luce su quanto accaduto

Alle scorse elezioni comunali a Napoli una ragazza affetta da sindrome di down sarebbe stata inserita a sua insaputa in una delle liste a sostegno di Valeria Valente, candidata del Partito Democratico alla carica di sindaco. Si trattava della lista civica Napoli Vale – Valeria Valente sindaco che, come si vede, riportava sia il nome dell’aspirante prima cittadina sia lo slogan usato in campagna elettorale. La parlamentare e consigliera comunale afferma di essere totalmente all’oscuro di tutto. Ma c’è da chiedersi come sia possibile che un candidato sindaco non conosca l’identità di chi la sostiene e non sappia come vengono compilate le liste a lei ricollegate. Questo la dice lunga su come i partiti facciano politica e si presentino ai cittadini arrivando addirittura a utilizzare per i propri fini le persone più deboli. E a quanto emerge nelle ultime ore, non si tratterebbe neanche di un fatto isolato. I miei colleghi della Commissione Affari sociali hanno già annunciato che assumeranno iniziative in Parlamento al riguardo. Occorre fare luce su questa vicenda gravissima e capire cosa sia successo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>