Interrogazione al Ministro dell’Interno su certificazione antimafia

Ho presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno per avere delucidazioni sull’acquisizione della certificazione antimafia per la E.P., società operante nel settore della fornitura di pasti alle pubbliche amministrazioni. Negli ultimi anni le attività della ditta sono state oggetto di atti parlamentari, inchieste giornalistiche e indagini che si sono concentrate su presunti collegamenti con la criminalità organizzata. L’azienda è aggiudicataria di un consistente numero di appalti pubblici in tutta Italia, dai consigli regionali alla polizia di Stato. Le inchieste hanno fatto emergere una “gestione spregiudicata del servizio mensa” in un ospedale pugliese, la concessione di appalti senza evidenza pubblica, l’impiego di esponenti di famiglie della criminalità barese. La situazione in cui versa la E.P. sembrerebbe inoltre analoga a quella di un’altra azienda, la Hotel Guiren srl, interdetta ai fini antimafia per legami indiretti con le organizzazioni criminali mediante rapporti di parentela, e gestita da un componente della stessa famiglia che amministra la E.P. Al Ministro chiedo dunque di fare immediata chiarezza su quanto succede, anche alla luce delle indagini aperte. Il primo impegno del ministero dell’Interno deve essere la lotta alla mafia, ma, si sa, Alfano latita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>