Par condicio, tutte le voci siano adeguatamente rappresentate

A breve saranno pubblicati i dati Agcom sulla par condicio nei tg relativi alla prima settimana dopo la presentazione delle liste. Mi auguro fortemente che tutte le voci siano adeguatamente rappresentate, anche quelle delle forze politiche di recente formazione. Eppure la preoccupazione c’è, poiché dai dati pubblicati dalla Rai per la settimana 29 gennaio – 4 febbraio risulta che alcune minoranze non hanno ancora avuto neppure un secondo di presenza. Si tratterebbe di una violazione non solo della delibera della Vigilanza ma, soprattutto, di un principio basilare di eguaglianza delle opportunità. Ricordo bene quando il MoVimento ha mosso i suoi primi passi, quando partecipò alle elezioni regionali, e rivendicava i suoi spazi nell’informazione pubblica. Le minoranze devono avere i loro spazi al pari delle altre forze politiche, soprattutto in una campagna elettorale, altrimenti non avranno mai la possibilità di far conoscere a un maggior numero di persone i propri programmi. E forse questo è, ancora oggi, il senso più genuino e autentico della legge sulla par condicio, che i vertici Rai sono tenuti a realizzare subito e fino in fondo.

7 pensieri su “Par condicio, tutte le voci siano adeguatamente rappresentate

  1. Più che presenza bisognerebbe dare la possibilità di parlare, non solo apparire in tv ma avendo qualche secondo in cui è molto difficile far capire le idee

  2. E bravo il Fico! Perchè Lei che fa come quelli di “non so non c’ero e se c’ero dormivo”? Anche un cieco e sordomuto si accorge che l’informazione elettorale la gestiscono in esclusiva i partiti di sistema presenti in parlamento.
    Come ha dimenticato presto le Sue origini?

  3. Mi permetto di ricordarle che lei è tenuto al SERVIZIO VIGILANZA RAI e le sue parole ” Mi auguro fortemente che tutte le voci siano adeguatamente rappresentate, anche quelle delle forze politiche di recente formazione ” non solo non sono suffienti ma allarmanti, per cui la LISTA POTERE al POPOLO le chiede di vigilare in modo corretto. Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>