Un pensiero su “Maxidiscarica Calvi Risorta – sopralluogo M5S

  1. Caro Roberto, ti scrivo in merito alla discarica rinvenuta a Calvi Risorta.
    In qualità di organizer del meetup locale, ho più volte cercato di sensibilizzare alcuni parlamentari del M5S, e nel caso specifico ho avuto molto rammarico come riporto nel messaggio in seguito.
    Messaggio diretto a Salvatore Micillo il 27 aprile 2015 ore 12:28, del quale ancora attendo risposta:

    Ciao Salvatore, ci siamo incontrati ieri a Falciano del Massico(CE), ti scrivo per invitarti a Calvi Risorta per un agorà sull’ambiente, in merito alle molteplici problematiche che l’Agro Caleno sta attraversando, tra aree inquinate e centrale a biomasse.
    L’importanza di una costante presenza anche su questo territorio da parte degli esponenti del M5S, soprattutto in periodo elettorale, è necessaria per evitare che il potere cosentiniano, continui a tessere la sua tela.
    Ovviamente attendo tue notizie in merito ad un’eventuale incontro, preferibilmente sabato 16 o domenica 17 maggio, oppure sabato 23 o domenica 24 maggio.
    contatti:
    e-mail: fattoreros@gmail.com
    cell.: 3395315506
    Meetup Calvi a 5 Stelle

    Ti invio un mio articolo apparso su “cronache di Caserta” e di seguito l’interrogazione parlamentare.

    Antonio Fattore: “Buone notizie per l’area ex Pozzi. Ruolo fondamentale del movimento “No alla Biomasse”

    “Finalmente buone notizie e soddisfazione per l’Agro Caleno”, così si esprime Antonio Fattore, del meetup M5S caleno, in merito all’interrogazione a risposta scritta 4-08752 presentata da Luigi Di Maio, lunedì 13 aprile 2015, seduta n. 407, riguardante l’area ex-pozzi. “Ovviamente – precisa Fattore – tutto è stato possibile grazie all’impegno dei cittadini dell’agro, ma l’influenza maggiore è venuta dalle molteplici mobilitazioni organizzate dal comitato “no alla biomasse” e dai vari reportage del giornalista Minieri; tali da interessare le telecamere di Striscia la Notizia e far luce sulle reali problematiche del nostro martoriato e dimenticato territorio. Il mio ruolo – continua Fattore – è stato semplicemente quello di avere avuto in un pubblico incontro del M5S il 12 aprile 2015 aGricignano di Aversa, la possibilità, grazie all’ausilio dei candidati regionali del movimento 5 stelle, di poter visionare assieme a Luigi Di Maio, i vari servizi on-line dell’area ex pozzi”.
    Il M5S continua a dimostrare che alle parole seguono i fatti ed in maniera tempestiva, come la certezza che è l’unica forza in grado di impedire la costruzione della centrale a biomasse e far partire la bonifica dell’area inquinata.

    ATTO CAMERA
    INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/08752
    Dati di presentazione dell’atto
    Legislatura: 17
    Seduta di annuncio: 407 del 13/04/2015
    Firmatari
    Primo firmatario: DI MAIO LUIGI
    Gruppo: MOVIMENTO 5 STELLE
    Data firma: 13/04/2015
    Destinatari
    Ministero destinatario:
    • MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE
    • MINISTERO DELLA SALUTE
    Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE delegato in data 13/04/2015
    Stato iter:
    IN CORSO
    Atto Camera

    Interrogazione a risposta scritta 4-08752
    presentato da
    DI MAIO Luigi
    testo di
    Lunedì 13 aprile 2015, seduta n. 407
    LUIGI DI MAIO. — Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:
    secondo quanto segnalato al deputato interrogante e quanto si apprende da alcune inchieste giornalistiche, nei terreni dell’ex area industriale cosiddetta «Pozzi», ricadente nel territorio dei comuni di Calvi Risorta, Pignataro Maggiore e Sparanise, vi sarebbe una ingente presenza di rifiuti pericolosi smaltiti illegalmente negli ultimi anni;
    secondo tali segnalazioni, si tratta di un imponente avvelenamento di massa di un paese, una vera e propria catastrofe ambientale;
    in tale area, peraltro, vi sarebbe il progetto di costruire una centrale «biomasse», al punto che tra la cittadinanza si sarebbe diffusa una preoccupazione tale da causare il fiorire di diversi comitati spontanei, determinati a bloccare l’installazione di tale centrale;
    secondo le segnalazioni degli abitanti del comune di Calvi Risorta, sul territorio comunale negli ultimi anni il numero di morti a causa di tumori è aumentato progressivamente e ad ammalarsi sono soprattutto persone giovanissime, vittime di un olocausto senza fine;
    sembrerebbe che i rifiuti tossici smaltiti illegalmente nelle campagne dell’agro caleno abbiano introdotto nella catena alimentare degli uomini e degli animali da allevamento sostanze tossiche che causano gravissimi problemi di salute –:
    se i Ministri interrogati, per quanto di rispettiva competenza, non ritengano doveroso verificare quanto segnalato al deputato interrogante in merito ai terreni dell’ex area industriale cosiddetta «Pozzi», avvalendosi del nucleo dei Carabinieri Tutela per l’Ambiente. (4-08752)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>