Archivi tag: reddito di cittadinanza

- 4 alla Marcia per il reddito di cittadinanza

marcia reddito di cittadinanza

Mancano pochi giorni alla Marcia per il Reddito di cittadinanza. L’appuntamento è per sabato 20 maggio. Partiremo da Perugia alle ore 11:30 (Basilica di San Pietro – Giardini del Frontone) per raggiungere la Basilica Santa maria degli Angeli di Assisi.Tutte le informazioni le trovate qui
Ci vediamo sabato a Perugia!
Cambiamo insieme questo Paese, coraggio!

Il reddito di cittadinanza per un futuro migliore

Le persone che abbandonano il nostro Paese non fanno altro che crescere. Tra queste ci sono sempre più giovani che scappano per cercare un futuro migliore. Il Reddito di cittadinanza consente anche ai nostri giovani di restare nel nostro Paese garantendo loro un reddito mentre cercano un lavoro o si formano, senza costringerli ad emigrare. Il Reddito di cittadinanza serve anche ad aumentare le pensioni minime a 780 euro al mese. Garantiamo un futuro migliore ai nostri giovani e un presente più dignitoso ai nostri anziani. Il 20 maggio vi aspettiamo a tutti a Perugia per la seconda marcia per il reddito di cittadinanza, non mancate.

La seconda marcia per il Reddito di Cittadinanza

marcia perugia assisi 2015 reddito di cittadinanzaIl 20 maggio appuntamento importante con la seconda Marcia per il reddito di cittadinanza! Cammineremo insieme per circa 19 chilometri partendo alle 11.30 dalla Basilica di San Pietro di Perugia per raggiungere la Basilica Santa Maria degli Angeli di Assisi.

Nel nostro Paese milioni di pensionati sopravvivono con pensioni inferiori a 500 euro (26% di quelle erogate dall’Inps); migliaia di persone, soprattutto giovani, sono costrette a emigrare alla ricerca di un futuro (115.000 nel solo 2016). Il 28,9% dei residenti in Italia sono a rischio povertà: un cittadino su due se parliamo del Sud. Di fronte a questo disastro sociale, occorre porre rimedio. Il reddito di cittadinanza è la priorità in Italia e vogliamo ricordarlo ancora una volta con una grande manifestazione pacifica a cui invitiamo tutti a partecipare. La dignità delle persone viene prima di tutto. Il reddito di cittadinanza è una battaglia che sta portando avanti il MoVimento 5 Stelle, ma è prima di tutto una battaglia di civiltà perché nessuno deve rimanere indietro: in Europa le uniche due nazioni a non averlo sono l’Italia e la Grecia.

Ci vediamo a Perugia. Coraggio!

Con il M5S al governo, il reddito di cittadinanza sarà realtà

Ieri Berlusconi si è detto favorevole al reddito di cittadinanza. Ma in anni e anni i suoi governi non hanno mai adottato un provvedimento del genere. Né, di fronte alla proposta del Movimento 5 Stelle in Parlamento, gli esponenti di Forza Italia hanno manifestato reazioni positive. Ora, invece, la pseudo svolta. Queste persone sono molto abili con le chiacchiere. Non c’è da fidarsi. Se veramente vogliono il reddito di cittadinanza, lo dimostrino con i fatti. La nostra Nunzia Catalfo Portavoce a 5 Stelle, prima firmataria della proposta di legge M5S sul reddito di cittadinanza, ha reiterato la richiesta di calendarizzare in Aula il provvedimento visto che è fermo in commissione da 22 mesi. La verità è che quelle di Berlusconi sono solo parole. Gli italiani lo sanno bene. Quando il MoVimento sarà al governo, il reddito di cittadinanza sarà realtà. E’ una misura di cui l’Italia ha bisogno e non c’è più nulla da aspettare. E’ nel nostro programma e lo attueremo.

Un italiano su quattro a rischio povertà o esclusione sociale. Reddito di cittadinanza prioritario nel Paese

Il 28,7% delle persone residenti in Italia è a rischio povertà o esclusione sociale. Più di un italiano su quattro versa in queste condizioni. Il dato, reso noto ieri dall’Istat, peggiora ulteriormente se si guarda al Sud dove il 46,4% delle persone ha a disposizione un reddito netto inferiore alla soglia di povertà (si tratta, tra l’altro, di percentuali in aumento). Sono numeri preoccupanti che scattano un’istantanea del nostro Paese molto diversa dalle slide e dagli slogan dell'(ex) premier. Dati che ci dicono ulteriormente quanto le politiche del governo siano state lontane dalle reali esigenze del Paese. Esecutivo e maggioranza hanno tenuto il Parlamento bloccato su una riforma costituzionale dannosa e pasticciata, rispedita al mittente dal voto di domenica, impedendogli di occuparsi dei veri problemi degli italiani.
Il reddito di cittadinanza resta prioritario tra le misure da attuare nel nostro Paese. È uno dei punti centrali del programma del MoVimento 5 Stelle, che da sempre insiste sulla necessità di introdurre una misura di contrasto alla povertà anche in Italia. Occorre garantire dignità a chi vive in condizioni difficili. Non possiamo più aspettare.

Povertà assoluta per oltre 4,5 milioni di persone in Italia. Dato più alto dal 2005. Subito il reddito di cittadinanza

In Italia vivono in povertà assoluta oltre 4,5 milioni di persone: è il dato più alto dal 2005. È assurdo che in queste condizioni governo e maggioranza si rifiutino ancora di adottare l’unica misura che realmente contribuirebbe a dare sollievo e aiuto a tante persone che nel nostro Paese soffrono: il reddito di cittadinanza. Il disegno di legge sul contrasto alla povertà che stiamo discutendo in Aula è infatti una misura insufficiente poiché è diretta solo a una parte degli oltre 4 milioni di italiani che oggi faticano anche a comprare il cibo di ogni giorno.
I dati che vi ho citato sono dell’Istat e si riferiscono al 2015. Secondo l’analisi la povertà colpisce le famiglie numerose, chi vive in città e molti più giovani. Un minorenne su 10 è indigente. Sono persone e nuclei familiari che, secondo la stessa definizione dell’Istat, hanno difficoltà a “conseguire uno standard di vita minimamente accettabile” e “non accedono a beni e servizi che, nel contesto italiano, vengono considerati essenziali”. Provo profonda rabbia quando leggendo cose del genere penso che chi avrebbe la responsabilità di fare qualcosa non investe seriamente nella risoluzione della principale emergenza del Paese preferendo convogliare l’attenzione verso banche e lobby. Il reddito di cittadinanza va approvato subito.

5 proposte 5 stelle per cambiare l’Italia

5 proposte 5 stelole

A queste elezioni hanno vinto in maniera netta e inequivocabile le proposte e le idee del MoVimento 5 Stelle. Da nord a sud, nelle città piccole e nelle città grandi. Perfino Renzi ha dovuto ammettere la sconfitta del Pd e il fatto che il voto è stato di cambiamento e non di protesta. Il MoVimento 5 Stelle ha riempito il Parlamento di proposte che sono diventate realtà nei comuni dove il M5S è al governo. Perchè il Pd non le approva? E’ tempo di fare gli interessi dei cittadini, non dei banchieri e delle lobby. Con 5 proposte 5 stelle cambiamo tutto!
1) Reddito di Cittadinanza
2) Abolizione di Equitalia
3) Abolizione dell’IRAP per le PMI
4) Taglio degli stipendi dei parlamentari
5) DASPO ai corrotti

Ps: Le 5 proposte saranno presentate oggi in una conferenza stampa sull’analisi del voto delle amministrative alle 16. La diretta sarà trasmessa in streaming sul Blog delle Stelle.

Istat: circa il 30% degli italiani a rischio povertà. Subito il reddito di cittadinanza

Il report pubblicato dall’ISTAT sulle condizioni di vita in Italia per l’anno 2014, descrive un fenomeno, quello della povertà nel nostro Paese, che non deve essere sottovalutato.
Circa il 30% dei cittadini residenti in Italia sono a rischio di povertà o di esclusione sociale.
I dati sul Mezzogiorno sono ancora più allarmanti: il 45,6% della popolazione residente al Sud è a rischio di povertà e di esclusione sociale. Subito il reddito di cittadinanza. Maggiori informazioni qui.