Archivi del mese: maggio 2015

Gli impresentabili di De Luca e Caldoro

Sulle liste degli impresentabili in Campania Renzi ha detto la prima cosa seria in un anno e mezzo: non votare per gli alleati del Pd in Regione perché nelle liste ci sono, appunto, dei nomi impresentabili. Il paradosso dei paradossi! Ma com’è possibile che un aspirante governatore non riesca a controllare le sue liste? Cosa vorrebbe fare, lo scorporo degli impresentabili il giorno dopo le elezioni? Renzi sarà a Napoli per l’inaugurazione della metro. Farà un disegnino con gessetto anche della metropolitana di Napoli? Speriamo che questo teatrino sia presto solo un brutto ricordo per la nostra regione. Non c’è futuro per la Campania né con De Luca né con Caldoro, che ha ugualmente candidati impresentabili nelle liste che lo sostengono. La musica può cambiare solo con il M5S.

Solo Renzi poteva fare peggio di Gasparri

Fare peggio della Gasparri era impossibile: solo Renzi ci poteva riuscire. Ex presidenti e consiglieri della RAI, giornalisti, esperti dell’audiovisivo, pur provenienti da culture differenti, sono concordi su un punto: la riforma della RAI proposta dal Governo è vergognosa. Sul Manifesto di oggi l’ex Presidente Zaccaria ha ipotizzato che la riforma sia un bluff, perché i tempi sono stretti e magari al Governo non dispiacerebbe, in un colpo solo, nominare il nuovo CdA con la legge Gasparri e accusare il Parlamento di inadempienza. Se invece la riforma andasse in porto, ci troveremmo in una situazione addirittura peggiore rispetto a quella attuale: una governance ancora più dominata dalla politica, “nessun barlume di indipendenza”, nessun requisito di professionalità né incompatibilità, un amministratore delegato talmente potente da far apparire tutto l’impianto “di dubbia costituzionalità”, deleghe di riforma senza principi e criteri direttivi. Critiche altrettanto forti sono state avanzate persino dall’attuale Presidente della Rai, Anna Maria Tarantola, ascoltata ieri dalla 8° Commissione del Senato: nella riforma neanche un riferimento a incompatibilità e conflitti di interessi, un Ad onnipotente che riceve le deleghe direttamente dalla legge, un CdA non suddiviso per competenze e, aspetto ancor più grave, nominato senza adeguate garanzie di trasparenza, professionalità e indipendenza (esattamente i punti su cui invece si concentra la proposta presentata dal M5S).
Il vero volto di questa riforma è l’occupazione del servizio pubblico, che ci riporta indietro di almeno sessant’anni, quando la RAI era territorio esclusivo del Governo. La prospettiva deve essere diametralmente opposta. Il servizio pubblico sopravviverà ai grandi mutamenti del settore audiovisivo solo se avrà finalmente il coraggio di svolgere un ruolo critico e di contropotere, nonché di puntare su una programmazione nettamente distinta da quella dei privati. Ma al Governo tutto questo non interessa, perché il suo unico obiettivo è disporre di un potente megafono, cancellando così la ragion d’essere del servizio pubblico: strumento democratico al servizio dei cittadini.

Weekend 15/17 maggio: LIGURIA e CAMPANIA

 15 maggio / GENOVA

IMG_2782

A Genova con Nicola Morra e la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della regione Liguria Alice Salvatore M5S. Vi aspettiamo alle 16.30 in largo Pertini per un’agorà pubblica. Ci confronteremo con voi sulla riforma della scuola. Interverranno anche Gianluca Vacca e Simone Valente. Non mancate!


15-17 maggio-01 DEFINITIVO

Questo fine settimana lo trascorrerò in LIGURIA e in CAMPANIA per sostenere i nostri candidati alle elezioni regionali e amministrative del 31 maggio.

Venerdì sarò a Genova e Bordighera con Alice Salvatore, candidata M5S alla presidenza della regione Liguria. Insieme a noi ci saranno Nicola Morra, Simone Valente e Gianluigi Vacca. Vi aspettiamo!
Sabato invece farò tappa a Giugliano e a Orta di Atella per presentare le nostre liste alle comunali, mentre domenica mattina sarò a Mugnano per un confronto con i cittadini sulle proposte del Movimento.
Infine domenica alle 20.00: mettetevi comodi, vi servirò la pizza a Salerno in compagnia di Angelo Tofalo, Alessandro Di Battista,  Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Girolamo Pisano, Isabella Adinolfi, Vilma Moronese, Vega Colonnese, Massimo Enrico Baroni, Sergio Battelli, Sergio Puglia. Alberto Airola, Luca Frusone, Bruno Marton, Cosimo Petraroli e Vincenzo Maurizio Santangelo. Come sapete, non vogliamo soldi pubblici ma ci autofinanziamo con le donazioni di chi crede in questo progetto. L’evento a Salerno servirà per raccogliere fondi per la campagna elettorale in Campania. Venite a conoscere la nostra candidata presidente Valeria Ciarambino e i candidati consiglieri. Non mancate!

Come sostenere il M5S in Campania

M5S Campania donazioni

Il Movimento 5 Stelle rinuncia al finanziamento pubblico. Abbiamo rifiutato ad oggi più di 40 milioni di euro di rimborsi elettorali. Lo abbiamo fatto con convinzione, e continueremo a farlo, perché rispettiamo il referendum con cui gli italiani hanno deciso di abolire il finanziamento pubblico ai partiti. Preferiamo affidarci alle donazioni di chi crede nel progetto del M5S. Se vuoi sostenerci anche tu, clicca qui:  http://www.valeriaciarambino.it/donazioni/

Tutte le vittorie del M5S

Nel video realizzato con portavoce di tutta Italia raccontiamo i principali successi, quelli di cui siamo più orgogliosi. Per esempio abbiamo finanziato, grazie al taglio degli stipendi dei portavoce più di 2000 imprese. Per chi vanta crediti con la Pubblica amministrazione STOP alle cartelle Equitalia! A Ragusa lo scorso anno i cittadini non hanno pagato la TASI. A Livorno abbiamo ridotto di 1,5 milioni di euro lo stipendio ai dirigenti delle partecipate. E molto ancora. Guarda il video.

Francesca Businarolo capogruppo M5S alla Camera

Francesca Businarolo e Giorgio Sorial, capo gruppo e vice capogruppo M5S alla Camera
Francesca Businarolo e Giorgio Sorial, capo gruppo e vice capogruppo M5S alla Camera

Da oggi Francesca Businarolo è capogruppo del M5S alla Camera. Subentra a Fabiana Dadone che ringrazio per il grandissimo lavoro svolto. Nei prossimi tre mesi Francesca sarà affiancata da Sorial Girgis Giorgio che è stato eletto vice capogruppo. Saranno settimane intense, sosteniamoli. In bocca al lupo, ragazzi!

De Luca e gli “impresentabili”

Non so se il mea culpa di De Luca sui candidati impresentabili inseriti nelle liste che lo sostengono faccia più ridere o piangere. Sicuramente deve essere fonte di grande imbarazzo per i suoi elettori che vedono spuntare nomi di ex cosentiniani, di esponenti di estrema destra, di soggetti che hanno problemi con la giustizia e di persone finite nel mirino dei pm per presunte complicità con i clan. De Luca ammette che ci sono state delle “sbavature” (le definisce così!), che non ha potuto controllare tutto (!!!) e invita a non votare chi non si dimostra serio ed affidabile (ora che le liste sono però state depositate). Ma come può essere credibile chi si propone alla guida di una regione e non vigila sulla sua stessa coalizione? D’altronde c’era da aspettarselo da De Luca, condannato in primo grado e per questo ineleggibile. Chiaramente anche sull’altro fronte, quello di Caldoro, le liste non brillano, riempite come sono di imputati e inquisiti della Rimborsopoli campana (giusto per citare qualche caso, ma ci ritorneremo).

Una soluzione a tutto questo indecoroso teatrino c’è ed il Movimento 5 Stelle. Nelle nostre liste per le regionali e per le amministrative non ci sono né indagati né condannati. Il 31 maggio, non abbiate dubbi: in Campania scegliete Valeria Ciarambino e il M5S. L’onestà tornerà di moda.

Per i rappresentanti di lista M5S in Campania

Rappresentanti di lista M5S - Campania 2015

Il prossimo 31 maggio si voterà per le regionali in Campania.
Dovremo essere presenti in tutte le sezioni elettorali per controllare la regolarità del voto e l’esatta interpretazione della volontà dell’elettore. Abbiamo bisogno del vostro contributo in questa delicatissima fase. Chi desidera può dare la propria disponibilità ad essere nominato rappresentante di lista nella circoscrizione di appartenenza.
Per dare l’adesione, inserisci i tuoi dati qui (attenzione: scegliere in base alla circoscrizione di appartenenza):

Avellino

Benevento

Caserta

Napoli

Salerno

È davvero importante, dobbiamo essere tantissimi!
PASSAPAROLA!

In Trentino – Alto Adige il M5S raddoppia i consensi

Il Trentino – Alto Adige si illumina di stelle: con 24 nuovi consiglieri il Movimento 5 Stelle raddoppia i consensi! Alle elezioni amministrative siamo entrati in tutti i comuni in cui avevamo presentato una lista. In molti casi si trattava di un esordio. A Bolzano sono stati eletti 4 consiglieri, passando dal 4% al 9,3%. Per la prima volta 3 consiglieri rappresenteranno il M5S a Trento, altrettanti a Dro e Mori, dove il Movimento raggiunge il 17,3% dei voti e si afferma come seconda forza politica. Due consiglieri sono stati eletti a Rovereto, Riva del Garda, Merano, Laives e uno a Lavis, Ala e a Salorno. Grazie alle centinaia di migliaia di cittadini che ci hanno sostenuto e buon lavoro ai nuovi consiglieri M5S in Trentino – Alto Adige! Ora occhi puntati al 31 maggio: si vota in Liguria, Marche, Umbria, Toscana, Campania, Puglia e Veneto. Fate conoscere i nostri programmi e i nostri candidati presidenti. La strada è quella giusta! Coraggio!