Apriamo gli occhi

Sfoglio i giornali questa mattina e ho un senso di disorientamento, di disgusto. E penso a come si debba sentire un cittadino onesto quando legge certe notizie. Tangenti, appalti truccati, politici e imprenditori arrestati. Roma ostaggio di una nuova mafia, ostaggio di persone senza scrupoli che pur di ingrassare il proprio conto in banca sarebbero disposte a tutto. Questo sistema vive di soldi pubblici, delle nostre tasse. Si arricchisce danneggiando la collettività. Spesso ci lamentiamo e ci chiediamo come sia possibile che nulla funzioni nelle nostre città. Ecco, negli arresti di ieri, la risposta. Tra gli indagati ci sono esponenti dei partiti politici attuali che dall’interno delle istituzioni fanno in modo di drenare risorse pubbliche verso le tasche di pochi. E così si spiegano i crolli, gli incidenti, le strade allagate, le costruzioni non a norma di legge. Si spiegano i lavori che non finiscono mai, i cantieri aperti e mai terminati. Ci spieghiamo l’Italia in cui viviamo. E allora io lo chiedo a voi. Chi o cosa ci costringe ad accettare tutto questo, a votare ancora partiti come PD o Forza Italia sempre coinvolti in affari come questi? Dobbiamo scegliere definitivamente in che mondo vivere e da che parte stare, perché oggi più che mai è responsabilità di tutti fare una scelta e cambiare. Non possiamo non fare almeno un tentativo. Se non decidiamo da che parte stare saremo responsabili della morte di quel ragazzo colpito dalla caduta di calcinacci, dei danni provocati da quel fiume che straripa e invade le case, di una terra inquinata, di chi si ammala perché vive in territori avvelenati. E allora io vi chiedo proprio di non essere più colpevoli e di aprire definitivamente gli occhi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>