Fuori le lobby dal Parlamento

In commissione Difesa il capogruppo del Pd Scanu ha chiesto di rinviare il via libero definitivo alle spese pari a 5,4 miliardi di euro per il rinnovo della flotta della Marina Militare. Il motivo? Troppe pressioni lobbistiche. Ebbene sì. E’ lo stesso deputato del Partito Democratico ad aver sottolineato l’esistenza di forti influenze esercitate dalle lobby, tali da non permettere una serena approvazione di questo piano.

Sono contento che finalmente qualcuno all’interno del Pd denunci ciò che il Movimento denuncia da sempre. Ecco come funzionano le commissioni. Pressioni fino all’inverosimile per raggiungere un obiettivo di parte. Le commissioni parlamentari devono rappresentare tutti i cittadini e non qualche lobby che ne influenza l’attività per favorire la propria industria e i propri interessi. I parlamentari che si rendono disponibili verso le lobby tradiscono il loro mandato popolare e, a mio avviso, hanno il dovere di dimettersi dalla loro funzione. Trasparenza sempre ai fini del bene comune.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>