Il 24 ottobre in Aula alla Camera la proposta di legge del M5S per dimezzare gli stipendi dei parlamentari

Segnate questa data: lunedì prossimo, il 24 ottobre, arriverà in Aula alla Camera la proposta di legge del MoVimento 5 Stelle per dimezzare gli stipendi dei parlamentari. Pensate che se venisse approvata, potrebbero essere risparmiati 60 milioni di euro ogni anno. E tutto senza bisogno di una legge di revisione costituzionale. Quando parla di “riforma” della Carta, il presidente del Consiglio millanta risparmi per 1 miliardo di euro. In realtà, la Ragioneria generale dello Stato nella nota sul ddl Boschi ha ricondotto il possibile risparmio a 57,7 milioni. Quindi se la maggioranza votasse la nostra proposta, si ridurrebbero in un solo colpo i costi della politica, facendo risparmiare 3 milioni in più rispetto alla riforma Renzi-Boschi-Verdini e senza deformare la nostra Costituzione.
Vedremo in Aula come si comporteranno e se decideranno di dimezzare gli stipendi dei parlamentari, come il M5S fa autonomamente da tre anni. Vedremo se, dopo gli slogan, saranno capaci di passare ai fatti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>