La RAI va trasformata

La Rai va trasformata, riformata, cambiata, ha bisogno di trasparenza totale in tutti i suo processi e c’è bisogno di assoluta chiarezza nelle procedure di assunzioni, di nomine e di appalti. La politica deve uscire dalla Rai e viceversa. I bilanci delle sedi regionali devono essere noti a tutti e senza dubbio queste sedi vanno riorganizzate così come le testate giornalistiche, tre sono più che sufficienti, una internazionale, una nazionale e una regionale. Così come la politica deve essere onesta e lungimirante nel programmare il futuro di questa azienda così i dirigenti e i sindacati devono abbandonare posizioni di comodo e di potere acquisito per permettere alla Rai di trasformarsi definitivamente. I 150 milioni di euro chiesti alla Rai dal governo Renzi non rappresentano purtroppo una revisione di spesa ma sono la maschera per vendere, e dico io, svendere parte di Raiway la società che detiene l’infrastruttura pubblica di trasmissione. Non potrebbe esserci momento storico peggiore per concretizzare questa operazione che personalmente ritengo sbagliata di per sé. Se questa è la strategia economica del governo siamo fritti. Durante questi 12 mesi con la commissione di vigilanza abbiamo fatto senza dubbio dei passi in avanti e ottenuto alcuni risultati importanti ma siamo appena all’inizio.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/31/rai-fico-m5s-sciopero-giusto-forse-parteciperemo-anche-noi/1008648/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>