LEGGE SULL’ACQUA: CALL TO ACTION M5S

27 milioni di persone nel 2011 hanno votato per l’acqua pubblica, ovvero per una gestione fuori dalle logiche di mercato. Fino a oggi, però, i governi sono andati in direzione diametralmente opposta. E lo stesso vale per il governo attuale. Noi ci batteremo fino all’ultimo per dare voce ai cittadini che si sono espressi con il referendum. In questo momento in Commissione ambiente si sta finalmente esaminando la legge sull’acqua in linea con l’esito della consultazione del 2011: su questo tema deve legiferare il Parlamento. È importantissimo. Non si può delegare l’esecutivo a decidere tramite decreti. La mia collega Federica Daga lancia una call to action e un appello rivolto ai consiglieri comunali e regionali affinché presentino atti che possano garantire il rispetto della volontà popolare. Ascoltatela.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>