Piano di riforma News, Vigilanza Rai al lavoro su atto di indirizzo

Una riforma dell’informazione Rai è necessaria. È sotto gli occhi di tutti. Un cambio di rotta appare indispensabile. Basta vedere quello che è successo con la copertura degli attentati di Parigi e il pessimo servizio pubblico fornito ai cittadini. Molti cambiamenti potrebbero in realtà già essere posti in essere, senza bisogno di particolari piani di riorganizzazione, così da migliorare l’offerta informativa nell’interesse del Paese. La commissione di Vigilanza è al lavoro sulla risoluzione sul piano news ideato e presentato dal direttore generale della Rai Gubitosi. E sta cercando di rispettare e assicurare precise tempistiche. Ma come tutti sanno, l’attività delle commissioni bicamerali è strettamente legata al calendario d’aula di Montecitorio e Palazzo Madama che, soprattutto nell’ultimo anno, è stato particolarmente intenso e ha comportato molto spesso lo slittamento dei lavori delle stesse bicamerali. Proprio per risolvere questa problematica, che rende difficoltosa la convocazione delle sedute di commissione, abbiamo ripetutamente chiesto ai presidenti di Camera e Senato di tenere maggiormente in considerazione le esigenze delle bicamerali. Come ricorderete la presentazione del piano news è avvenuta a settembre e la Vigilanza, per svolgere un lavoro serio e meticoloso su un tema, l’informazione, così importante per una società democratica, ha impiegato il tempo necessario per ascoltare sul punto gli addetti ai lavori (direttori di rete e dei tg, sindacati, rappresentanti della Bbc, Istituzioni) ed elaborare, discutere e votare un atto di indirizzo decisivo per il futuro delle testate giornalistiche Rai. Non ci siamo mai fermati se non per rispettare i lavori di Camera e Senato. E continueremo a lavorare per approvare una risoluzione utile al miglioramento complessivo del sistema informativo pubblico.

L’esame dell’atto di indirizzo continuerà in commissione di Vigilanza martedì mattina alle 08.30, così da chiudere la fase della discussione generale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>