Regionali in Campania, niente giochetti sulla legge elettorale

85fe002bccb01dc9ffe71ad55189c55d_XL

Stefano Caldoro vuole cambiare la legge elettorale alla vigilia del rinnovo del consiglio regionale. La sua maggioranza si prepara ad approvare mercoledì prossimo un emendamento che alza la soglia di sbarramento al 10% per le liste non coalizzate. È un fatto gravissimo. Non solo perché a pochi mesi dalle elezioni se ne stravolgono le regole, ma soprattutto perché si punta a introdurre una soglia sconosciuta nei paesi democratici, una soglia abnorme che distorce la rappresentanza politica al punto da mettere a serio rischio la democrazia nella nostra regione. Siamo sicuri che il governo impugnerebbe immediatamente la nuova legge davanti alla Corte costituzionale come ha già fatto recentemente. In caso contrario siamo pronti a percorrere ogni strada possibile perché ne venga sancita l’incostituzionalità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>