Sovvertiamo il paradigma del Presidente della Repubblica!

 

106756997_973

In queste ore si muovono le trattative segrete per il nuovo Presidente della Repubblica. E come sempre nessuno è interessato ad una scelta alta e dignitosa per e in nome dei cittadini. Al centro del piccolo mondo che è questo parlamento ci sono i partiti e nessun altro. Vogliono un Presidente della Repubblica che tuteli loro e non la nostra nazione in quanto tale. L’idea è molto semplice: partiti al centro del mondo, cittadini al margine. Questo paradigma assurdo va capovolto ed è quello che ogni giorno cerchiamo di fare! Ma c’è bisogno di tutti voi!

64 pensieri su “Sovvertiamo il paradigma del Presidente della Repubblica!

  1. Come dire di no, si, sovvertiamo tutto e poi? Cosa succederà poi? La politica è equilibrio di azioni, intenti, equilibrio significa stare tutti insieme senza fare entrare acqua nella barca, se togli il tappo si inclina e va a fondo. Tu hai ragione, nessuno ti dice che hai torto. Il problema è un altro, comunicare meglio per esempio, far sapere la verità ai cittadini su ogni aspetto della vita sociale e politica del nostro paese. Ma spiegare con calma, se no perdete voti! E lo sai. Esempio: spiega ai cittadini perchè non fare lavorare GRATIS i detenuti, pulire le città, le gallerie nere di fumo, spiegalo e aumenti la conscenza dei sistemi economici italiani, Perchè non si applicano i sistemi eolici domestici, gratuiti, nelle case, spiegalo e aumenti la conoscenza del modo di gestire i soldi, e gli italiani ti votano. Questo RUOLO spetta ai 5 stelle: voi siete angeli, cosi vi chiamano gli italiani, angeli del paradiso. Noi vi ammiriamo a GR Parlamento, è come sentire la messa in chiesa, stessa cosa. Ma attenzione, state perdendo voti, spiegate ai cittadini, aiutateli a capire perchè da una parte UE chiede di abbssare emissioni Co2 e dall’ altra si approvano documenti e decreti per togliere di mezzo le Regioni e semplificare le trivellazioni petrolifere, per distruggere per sempre i nostri mari e i loro capidogli. Spiegate queste e mille altre cose, storicamente questo compito spetta a voi. Tu Fico in questo sei magistralmente grande, Dio ti a fatto dono di un talento, essere compreso, aiuta i cittadini a capire con la rabbia ma con la forza della ragione calma e del pensiero. Ti sarai il prossimo Presidente della Repubblica, vedrai.

  2. L’elezione del nuovo Presidente della Repubblica segna per il M5S una tappa fondamentale per il prosieguo della nostra azione di rinnovamento della classe dirigente e politica di questo Paese. Il nostro modo di far politica dove è il cittadino al centro di tutte le decisioni con una sua partecipazione diretta alla Res Publica. Sarà vitale per il nostro movimento l’elezione di una personalità terza non politica o peggio ancora appartenente ad una forza politica. Per le quirinarie suggerirei un nome per La Presidenza Della Repubblica LORENZA CARLASSARE ho letto la sua biografia sarebbe , a mio parere, una grandissima Presidente Della Repubblica. Come dicevo sopra: ” bisogna individuare una personalità tecnica super partes, non un politico, ma un di altissimo profilo istituzionale, che sappia far rispettare i dettami della Costituzione e i diritti dei cittadini “. Carlassare è una donna, giurista e costituzionalista italiana professore emerito di diritto Costituzionale all’Università degli studi di Padova. Ha un curriculum di altissimo profilo vai su wikipedia: Lorenza Carlassare. Allieva di Vezio Crisafulli, è stata la prima donna, in Italia, a ricoprire la cattedra di diritto costituzionale. Ha insegnato prima all’Università di Padova, poi a Verona e quindi a Ferrara, prima di far ritorno a Padova, nella cui facoltà di giurisprudenza ha insegnato fino alla collocazione fuori ruolo.
    Oltre all’attività scientifica e dottrinaria si è attivata in favore della conoscenza e alla difesa della Costituzione della Repubblica Italiana, con la pubblicazione di opere divulgative, di articoli d’opinione su quotidiani e riviste e con attività sul campo, anche attraverso l’attivismo culturale nell’associazione Libertà e Giustizia, fondata a Milano nel 2002, di cui è socia onoraria.
    Ha contributo alla redazione della Storia d’Italia Einaudi.
    Ha fatto parte della commissione per le riforme costituzionali istituita nella XVII legislatura per elaborare proposte di modifica della seconda parte della Costituzione. Si è dimessa l’11 luglio 2013 in polemica con la sospensione dei lavori parlamentari ottenuta dal Popolo della Libertà a seguito della fissazione dell’udienza per il ricorso in Cassazione contro la sentenza del processo Mediaset, un episodio da lei definito come una “disfatta morale” e “un’intimidazione […] verso la Cassazione”.[1].
    Per le discussioni questo è il link:
    http://www.meetup.com/…/4…/post/127553952/i/gh_new_reply_tl…

  3. Presto ci saranno le quirinarie e mi piacerebbe che fosse usato un metodo più corretto di quello usato nel 2013.
    Ho scritto questo post sul mio blog:
    http://concittadinia5stelle.altervista.org/le-qualita-del-presidente/
    Parlo di come mi piacerebbe scegliere una tipologia di presidente prima di scegliere il nome, esprimendo delle qualità, delle parole chiave.

    Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensano gli altri che credono negli ideali del M5S

  4. On/LE FICO SECONDO LA NOSTRA COSTITUZIONE è IL PARLAMENTO RIUNITO ECC.ECC.CHE ELEGGE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA.FINO A QUANDO NON VERRA’ CAMBIATA LA COSTITUZIONE INUTILE PARLARE DI ALTRI SISTEMI. E’ TEMPO PERSO E SERVE SOLO A FARE DEMAGOGIA. Salute.

  5. L’elezione del nuovo Presidente della Repubblica segna per il M5S una tappa fondamentale per il prosieguo della nostra azione di rinnovamento della classe dirigente e politica di questo Paese. Il nostro modo di far politica dove è il cittadino al centro di tutte le decisioni con una sua partecipazione diretta alla Res Publica. Sarà vitale per il nostro movimento l’elezione di una personalità terza non politica o peggio ancora appartenente ad una forza politica. Dovremmo applicare lo stesso metodo con il quale siamo giunti all’elezione del giudice della Corte Costituzionale, ovverosia una personalità tecnica di altissimo profilo istituzionale che sappia far rispettare i dettami della Costituzione e i diritti dei cittadini.
    Non voglio fare nomi quello che mi preme e che sia una personalità tecnica di altissimo profilo istituzionale e che nel suo curriculum non ci sia nessuna appartenenza ad un partito politico.
    Suggerirei quando faremo le quirinarie di non fare nomi seppur nobilissimi che agiscono nel sociale, ma ripeto istituzionali devono essere nomi inattaccabili; così da smascherare e fare venire allo scoperto i giochi già fatti.
    AD MAIORA.
    Ho aperto una discussione su meetup Napoli.
    Questo è il link:http://www.meetup.com/Gli-amici-di-Beppe-Grillo-di-Napoli/messages/boards/thread/48600615

  6. che dire , condivido pienamente la rivoluzione pacifica del M5S, sono entusiasta che un movimento soddisfi pienamente il mio modo di pensare, l’ho già detto in altre occasioni e lo ripeto mi sentivo sola nell’universo prima che voi arrivaste e trasformaste le mie confuse idee in certezze; la certezza che il mondo stava correndo al contrario

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>