Archivi tag: audizione

Vigilanza Rai, seguito audizione cda

audizione-cda-rai_27-01-2016_01-01

Oggi in Commissione di vigilanza proseguiremo l’audizione del consiglio di amministrazione della Rai. La presidente Maggioni e i consiglieri dovranno rispondere alle domande poste dai commissari nella scorsa audizione.

Potrete seguire i lavori in diretta streaming sulla web tv di Montecitorio.
Mai una Commissione di vigilanza è stata così trasparente.

Vigilanza Rai – Audizione di Marinella Soldi, ad Discovery Italy

Continua il confronto in Commissione di vigilanza Rai sulla missione di servizio pubblico. Oggi ne discuteremo con Marinella Soldi, amministratore delegato di Discovery Italia. Se vi va potete seguire l’audizione in streaming. Diretta a partire dalle 14:00 sulla web tv della Camera dei deputati.

 

Maggioni e Campo Dall’Orto in Commissione vigilanza Rai

audizione_commissione_28-10-2015_maggioni-campodallorto2

Vi invito a seguire i lavori della Commissione di ‪#‎vigilanzaRai‬ oggi. Alle 14:00 svolgeremo la prima audizione dei nuovi vertici della televisione pubblica: ci confronteremo con la presidente della Rai Monica Maggioni e con il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto.

L’incontro sarà come sempre trasmesso in diretta streaming e tutti potrete essere informati sui progetti per il servizio pubblico che la nuova dirigenza intende realizzare, sulle novità in arrivo per le news room e sui cambiamenti relativi al canone.

Ovviamente chiederemo alla presidente e al direttore generale quali misure intendono adottare rispetto allo scandalo delle tangenti pagate dall’imprenditore David Biancifiori ad alcuni funzionari ‪#‎Rai‬ per aggiudicarsi appalti e commesse. Su questa vicenda serve la massima trasparenza.

A dopo!

Audizione in Regione Lazio sul pluralismo dell’informazione

image (1) Questa mattina interverrò nella III Commissione della Regione Lazio che si occupa di vigilanza sul pluralismo dell’informazione. Terrò una relazione sulla proposta di legge regionale riguardante le disposizioni di riordino in materia di informazione e comunicazione.

Che tipo di Rai vogliamo?

Che tipo di Rai vogliamo?

Ricevo ogni giorno tantissimi messaggi di persone che si chiedono perché pagare il canone per finanziare una televisione che tutto sembra fare tranne assicurare un vero servizio pubblico al Paese. Paghi per avere un’informazione pluralista, una programmazione di qualità, approfondimenti rigorosi sui principali fatti di cronaca, ma in cambio ricevi tutt’altro e magari anche l’ospitata degli esponenti della famiglia Casamonica a Porta a Porta.

Quella puntata, come altri programmi, ha tradito il senso del servizio pubblico e, per l’ennesima volta, la fiducia dei cittadini che dalla Rai si aspettano ben altro. A chi serve una tv pubblica che insegue l’audience e le logiche delle reti commerciali, che punta al folclore invece di informare?

Il cambio di prospettiva e della stessa visione editoriale in Rai deve essere radicale e non è più procrastinabile. Resto fermamente convinto della necessità del servizio pubblico per la salute di una democrazia. Non è un caso che in Europa tutti i Paesi abbiano sistemi radiotelevisivi di Stato.
Ma dobbiamo intenderci sul significato e la missione del servizio pubblico. Altrimenti la sua esistenza non ha più senso.

Ecco cosa ho detto ieri a Giancarlo Leone, direttore di Rai Uno, durante l’audizione per discutere del caso Vespa/Casamonica.

VIGILANZA RAI / 3 marzo 2015: audizione Presidente Rai

Tra poco potrete seguire in diretta streaming l’audizione della Presidente della Rai Annamaria Tarantola in commissione di Vigilanza. Affronteremo il caso del consigliere di amministrazione Antonio Verro che nel 2010 avrebbe mandato una lettera a Silvio Berlusconi per segnalare una serie di programmi della tv pubblica ritenuti “antigovernativi”. Abbiamo così deciso in commissione di avviare un’istruttoria per fare chiarezza sulla vicenda, e iniziano con questa audizione. Diretta dei lavori a partire dalle 10.00 qui o sulla web tv della Camera dei Deputati. Trasparenza, sempre. Non molliamo mai.

Audizione BBC

Oggi in commissione di Vigilanza Rai abbiamo svolto in videoconferenza l’audizione della responsabile delle newsroom della Bbc, Mary Hockaday, e del suo collega Adrian Van Klaveren. Eccezionalmente la commissione si è trasferita da Palazzo San Macuto a Montecitorio, nella Sala del Mappamondo. La scelta di confrontarci con i rappresentanti  della tv inglese è stata dettata dalla necessità di conoscere più da vicino il loro modello di organizzazione delle redazioni dei telegiornali. Un punto di vista significativo per poter procedere all’elaborazione della risoluzione che la Vigilanza presenterrà sul progetto di riorganizzazione dell’offerta informativa del servizio pubblico voluto da Luigi Gubitosi. È stato tra l’altro proprio il direttore generale Rai a citare la Bbc come riferimento per il piano che prevede l’accorpamento delle redazioni in due newsroom pur mantenendo l’identità dei diversi tg.

 

PicMonkey Collagennn