Archivi tag: banca

Intervento su dl banche

Ecco il mio intervento di oggi in Aula sul decreto banche.
Il MoVimento 5 Stelle non ha partecipato all’ennesima pantomima a danno dei cittadini. La prima fiducia del governo Gentiloni ha avuto come oggetto un provvedimento che riguardava, neanche a dirlo, le banche, un tema su cui non c’è rischio di scissione per il Pd: si ricompattano immediatamente. A questa messa in scena non ci siamo prestati per rispetto dei cittadini e dei tanti risparmiatori che non ricevono la tutela che meritano.
Per questo oggi i portavoce del M5S sono stati proprio a Siena per denunciare quanto accaduto perché, ancora una volta, i cittadini si ritrovano a pagare per gli errori della politica. Errori e responsabilità del passato e del presente. All’ex Presidente del Consiglio ricordiamo che il suo partito ha spolpato Mps invece di essere al servizio dei cittadini. Non c’è quindi un problema di ‘banchette’ in questo Paese, ma di ‘governicchi’ .

Interrogazione sulla fiction “Le due leggi” Rai Uno

La Rai ha rinviato la messa in onda de “Le due leggi”, una fiction che vede come protagonista una direttrice di banca assillata dai rimorsi in seguito alla notizia del suicidio di un imprenditore a cui aveva negato un prestito. Una tema di sicura attualità. Improvvisamente è stato deciso di non trasmetterla più. Singolare visto che la miniserie era stata pubblicizzata in tv e sul sito della Rai fino a pochi giorni prima. Perché? Pare che la Rai, per evitare contenziosi legali, abbia disposto il rimontaggio e il ridoppiaggio dato che nella sceneggiatura figurerebbe un istituto di credito con un nome molto simile a una banca realmente esistente. Ho allora deciso di presentare un quesito (eccolo: Interrogazione Le due leggi Rai Uno) per approfondire la questione chiedendo le ragioni della mancata programmazione e del significativo ritardo con cui l’ufficio legale Rai avrebbe ravvisato la problematica del nome, nonché i costi di produzione e della successiva operazione di doppiaggio. Intanto, però, alcuni organi di stampa hanno diffuso la notizia di una lettera inviata dall’Abi – l’Associazione Bancaria Italiana- alla Presidente Tarantola proprio in merito alla messa in onda della miniserie, che avrebbe potuto recare un grave danno di immagine all’intero sistema bancario.