Archivi tag: consiglieri regionali

La prima casa non si tocca

Consiglieri M5S siciliani

Giovanni Guarascio era un operaio siciliano. Il 14 maggio del 2013 si è dato fuoco, davanti agli occhi della sua famiglia, per impedire che gli pignorassero la sua unica casa.
Ieri i nostri consiglieri regionali siciliani hanno acquistato l’abitazione di Giovanni all’asta e l’hanno donata a sua moglie e ai suoi figli, che in questo modo non saranno più costretti a traslocare. Voglio ringraziare i portavoce siciliani M5S per questo gesto: grazie al taglio dei loro stipendi, hanno restituito la casa ai familiari di Giovanni, aiutandoli in un momento di grande difficoltà. Un atto anche simbolico: occorre riaccendere i riflettori sulla proposta di legge sull’impignorabilità della prima casa, fortemente voluta dal M5S. Ne parleranno i consiglieri regionali e i parlamentari M5S venerdì a Vittoria. Stay tuned

Gli stipendi dei consiglieri campani M5S per rimettere in sesto una scuola di Benevento

benevento

Domani i nostri sette consiglieri regionali campani consegneranno un assegno di oltre 100.000 euro alla Preside dell’Istituto Salvatore Rampone di Benevento duramente colpita dall’alluvione. Grazie alla restituzione di parte degli stipendi dei portavoce regionali M5S contribuiremo al ripristino delle attività didattiche della scuola, in particolare per l’acquisto dei computer e delle attrezzature per i laboratori d’informatica e grafica. E’ la prima volta nella storia della Regione Campania che dei consiglieri restituiscono i propri stipendi alla collettività. Ed è davvero il minimo che si possa fare in una situazione del genere. E’ questo il senso di comunità che deve ispirare la nostra società. Nessuno deve rimanere indietro.

In Abruzzo nasce la banca della terra grazie al M5S

banca_della_terra_M5S Abruzzo

È stata approvata all’unanimità dal consiglio regionale d’Abruzzo l’istituzione della Banca della Terra, una proposta di legge del M5S. Con questo strumento sarà possibile creare nuove opportunità di lavoro, incentivare la nascita di nuove imprese agricole rilanciando in questo modo ‘intero settore. Come? Con la banca della terra si recuperano terreni incolti o abbandonati di proprietà pubblica o privata, per assegnarli prioritariamente ai giovani agricoltori. 

La ripresa della coltivazione su terreni abbandonati comporta diversi vantaggi: so permette di migliorare l’assetto idrogeologico della regione, altrimenti influenzato negativamente dall’abbandono delle terre agricole e dalla dismissione delle normali pratiche agronome. Così facendo è possibile prevenire anche il fenomeno degli incendi boschivi e dei danni portati da calamità naturali, incentivare le produzioni autoctone e tutelare un patrimonio forestale unico e prezioso, con conseguente risparmio di risorse pubbliche. Non è inoltre prevista l’istituzione di alcun ente per la gestione, evitando ulteriori spese che graverebbero sui cittadini.
Così il M5S contribuisce a sviluppare l’economia tutelando il territorio e sostenendo la giovane imprenditoria. Complimenti ai consiglieri regionali M5S! 

354.000 euro per il Microcredito dai consiglieri M5S in Piemonte

M5S Piemonte - microcredito

Leggete cosa hanno fatto i nostri consiglieri regionali in Piemonte: restituiti 354.000 euro per sostenere le piccole e medie imprese!

“I Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle hanno restituito alla Regione Piemonte 354.811,27 euro delle quote di stipendio rifiutate nel corso del primo anno di legislatura. La somma è stata devoluta interamente al Fondo regionale di garanzia per il microcredito. Come già avvenuto nella scorsa legislatura, i Consiglieri regionali a 5 stelle trattengono solo 2.500 euro netti al mese. Tutte le buste paga e i rendiconti sono consultabili sul blog M5S Piemonte. Analogamente a quanto fatto dai parlamentari nazionali, abbiamo scelto di sostenere le Pmi dando una dimensione regionale alla nostra iniziativa. La quota infatti è stata versata in un capitolo di bilancio della Regione Piemonte da troppo tempo privo di risorse adeguate. Così nasceranno decine di piccole e medie aziende piemontesi. Questi sono fatti concreti. Le chiacchiere le lasciamo agli altri.”
Gruppo regionale MoVimento 5 Stelle Piemonte