Archivi tag: Salvatore Micillo

Ospedale di Nola, il M5S presenta interrogazione in Parlamento

 Sul caso del pronto soccorso di Nola il MoVimento 5 Stelle ha depositato in Parlamento un’interrogazione a prima firma di Salvatore Micillo. Sono immagini terribili quelle che arrivano dall’ospedale, con i pazienti soccorsi per terra, e sono la conseguenza di tagli e scelte politiche che anche negli ultimi anni hanno messo in ginocchio la sanità nella nostra regione, ancora l’ultima in Italia secondo i dati recenti. Vincenzo De Luca ne dovrebbe sapere qualcosa. Sia responsabile e licenzi sé stesso per questo disastro. Siamo vicini a tutti i cittadini che hanno subito gravissimi disagi e a tutti i medici e operatori che hanno lavorato e prestato assistenza nonostante le difficili condizioni.

ps. Lettera aperta ai medici e al personale sanitario dell’Ospedale di Nola e di tutta la Campania

Grazie al M5S approvata la legge sugli ecoreati

Vilma Moronese, Paola Nugnese, Salvatore Micillo, Massimo De Rosa - Ecoreati

“Finalmente grazie al MoVimento 5 Stelle l’Italia può avere una legge che punisce i delitti ambientali e che porta la prima firma del nostro Salvatore Micillo. Con l’approvazione della legge sugli Ecoreati del M5S realizziamo uno dei punti più importanti del nostro programma. È una data storica perché ci sono voluti venti anni per avere finalmente nel codice penale italiano cinque tipologie di reati contro l’ambiente. Era necessario che entrasse il MoVimento 5 stelle in parlamento per ottenere una legge che nessuno prima ha avuto il coraggio di fare. Abbiamo iniziato due anni fa a lavorare in commissioni e in aula, abbiamo ascoltato associazioni, comitati, cittadini, ambientalisti, magistrati e tutti coloro che hanno potuto dare un contributo costruttivo a questa legge. L’abbiamo fatto per realizzare uno dei punti più importanti del nostro programma e oggi quello che sembrava un sogno è diventato realtà.
Da domani nessun inquinatore potrà scampare alla legge. È una vittoria che dedichiamo a tutto il popolo inquinato, alle vittime delle sentenze per prescrizione, lo dedichiamo alle vittime di Eternit, della Terra dei Fuochi, dell’Ilva e lo dedichiamo a chi verrà dopo di noi e alle future generazioni.”
M5S Parlamento

Il governo affossa la legge sugli ecoreati

Siate sempre attenti alle parole che usano i partiti. Tutti vi diranno che bisogna risolvere il problema della Terra dei Fuochi e non faranno altro che ripeterlo nella campagna elettorale in corso in Campania. Ma i fatti, come sempre, sono altri. Oggi il governo ha insabbiato la legge sugli ecoreati. Le lobby petrolifere hanno ottenuto quello che volevano. Questo è l’unico dato politico rilevante. La legge, che vede tra i primi firmatari Salvatore Micillo, sarà annacquata al Senato. È chiaro che il problema di questo Paese non è il bicameralismo perfetto, come qualcuno vorrebbe farvi credere, ma sono i parlamentari che invece di fare gli interessi dei cittadini, sono sudditi dell’esecutivo e delle lobby. In Aula abbiamo provato in tutti i modi a impedire questo scempio. E continueremo a batterci. Alla fine, vi assicuro, riusciremo ad approvare una legge sui reati ambientali che è fondamentale per il nostro Paese. Coraggio!

Ecoreati, approviamo la legge alla Camera senza cambiare #neancheunavirgola

11038115_372746866253777_6703883413855096880_n

Dopo il sì del Senato alla legge sui delitti ambientali, che vede tra i primi firmatari il nostro Salvatore Micillo, la parola torna ora alla Camera. Siamo ad un passo dal colmare un vuoto normativo che ha contraddistinto la cronaca e la storia di questo Paese. La legge infatti introduce nel codice penale i nuovi reati di disastro ambientale, inquinamento ambientale, traffico e abbandono di materiale radioattivo e impedimento al controllo e pene severe per chi inquina. Se questa legge fosse stata approvata prima, casi come quello della sentenza Eternit e il dramma della Terra dei Fuochi sarebbero stati evitati. Il ‪#‎M5S‬ chiede di approvare il Ddl in tempi brevi, e senza cambiare ‪#‎neancheunavirgola

 

Oggi al Senato la legge sui reati ambientali

600225_10201454760440361_1812729941_n

Se l’Italia avrà finalmente una legge contro i reati ambientali, sarà merito del Movimento 5 Stelle. Oggi al Senato, dopo un anno dall’approvazione alla Camera, approda il ddl “Delitti contro l’ambiente” che vede come firmatario il nostro Salvatore Micillo, da sempre in prima fila per le battaglie ambientali sul territorio. La legge sancisce un principio semplice ma essenziale: chi inquina paga. E lo fa introducendo 4 nuovi reati, tra cui il disastro ambientale e il traffico di materiale radioattivo, prevedendo inoltre aggravanti per mafia e raddoppio dei tempi di prescrizione. A chi vi dirà che il M5S non dialoga mai, rispondete con i fatti: un provvedimento che vede il contributo e il voto delle altre forze politiche con cui ci siamo confrontati e con cui abbiamo collaborato per raggiungere un risultato importante per il Paese.
Le votazioni inizieranno alle 16.30. Io sarò in Senato con altri colleghi per assistere ai lavori. Con noi in tribuna ci saranno anche molti cittadini che hanno aderito all’appello di Salvatore e potranno partecipare a una giornata storica per la nostra terra. A riveder le stelle!