Un Senato di nominati

10933777_10153057863814850_3827251148700179801_n

Questo è l’emendamento presentato dal M5S per ridurre realmente il numero dei parlamentari. Ovviamente è stato respinto. L’obiettivo per Renzi e la maggioranza non è diminuire i costi della politica ma avere senatori nominati direttamente dalle segreterie di partito, consiglieri regionali e sindaci che godranno dell’immunità. Il Senato non verrà abolito, così come non sono state abolite le province. Sono solo i cittadini, in tutto questo, a perdere la possibilità di votare e di scegliere i propri rappresentanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>